mare, sapori, emozioni & relax
Richiedi Informazioni
OFFERTE SPECIALI

Castelli d’Abruzzo

Parco Nazionale della Majella

Scegliere di passare la vacanze in Abruzzo significa ammirare una costa dalle spiagge dorate, diversi parchi ma anche i numerosi castelli e fortezze antiche, che lasciano sorpresi per bellezza e particolarità.

Visitare i Castelli d'Abruzzo porta alla scoperta dei paesaggi e delle dimore storiche che, grazie alla loro perfetta conservazione, affascinano e ricordano i tempi antichi.

L'Abruzzo vanta il maggior numero di castelli d’Italia, tanto da essersi aggiudicato il meritato appellativo di "Museo en plein air". Dalla costa alla montagna, tra rocce a strapiombo sul mare, su dolci colline o in mezzo a fitti boschi, la Regione è ricca di opere architettoniche risalenti al Medioevo ed erette a scopo difensivo.

Tantissimi altri sono i castelli da visitare in Abruzzo, di ogni tipologia e dimensione. Questa caratteristica aggiunge anche un'aura magica e misteriosa alla già affascinante bellezza paesaggistica della Regione.

Quali castelli vedere

La scelta è vasta e dipende anche da quanti giorni puoi fermarti in vacanza, ma ecco intanto alcuni suggerimenti:

  • Castel Menardo, sul colle Ciumino in località Serramonacesca, si raggiunge attraverso un impegnativo cammino, attraversando i valichi della Majella e Val Pescara.
  • L’ imponente Castello di Rocca Calascio, eretto nel 1200 a 1500 metri di altezza, che con le sue forme austere e simmetriche troneggia e domina su tutta la vallata.
  • A pochi chilometri dal nostro hotel, in località Loreto Aprutino si trova il Castello Chiola, oggi lussuoso ristorante per cerimonie, costruito nell’ 864 su di una collina rocciosa; ha ospitato lungo i secoli santi, guerrieri e nobili famiglie.
  • A Torre dei Passeri si può ammirare il Castello Gizi, che si stende su quattro livelli: i primi dedicati alla conservazione dei prodotti agricoli, mentre i restanti alla residenza e rappresentanza. Affascinanti sono il cortile decorato e l'imponente portale d'ingresso in pietra, dall'architettura a cinque archi tipica del Medioevo. Dal piazzale si accede alla parte panoramica, con il grande viale alberato che si estende su 7 ettari di larghezza, che conducono direttamente al centro del paese.